Seguici

Senza categoria

Ariana Silente era un Obscuriale! Confermata la teoria da Pottermore?

Pubblicato

il

È Ariana Silente un Obscurus? Probabilmente dopo aver visto ‘Animali Fantastici e Dove Trovarli’ tutti ci siamo posti questa domanda. Il dubbio si è, in effetti, insinuato sin da subito nelle nostre menti. Ed ecco che su Pottermore compare un articolo sulla sorella di Albus Silente.

Da quello che sappiamo dai libri Ariana doveva essere una bambina normale ed è stato un evento terribile, l’attacco da parte di un gruppo di ragazzi babbani, a scatenare in lei qualcosa che l’ha resa tale da non poter frequentare Hogwarts e da spingere suo padre a finire ad Azkaban per vendicarla.

Attenzione, a seguire potrebbero esserci possibili SPOILER su “Animali Fantastici e Dove Trovarli”.

Quello che l’è stato fatto è stato orribile: il brutale attacco subito l’ha lasciata spaventata e in qualche modo ‘danneggiata’ al suo interno: qualcosa in lei si è spezzato, in modo talmente forte, violento e definitivo da lasciarla instabile e spaventata da ogni tipo di incantesimo e dalla magia stessa. Il non essere riuscita a soddisfare la morbosa curiosità dei ragazzi e a subirne quindi l’attacco l’ha portata, verosimilmente, ad associare la magia a qualcosa di doloroso.  I suoi poteri però non sono spariti ma anzi si sono intensificati per poi nascondersi dentro di lei, pronti ad esplodere ogni qual volta la situazione si faccia complicata.

Dopo aver conosciuto Credence Barebone ed essere stati testimoni della sua orribile vita presso i Nuovi Salemiani, possiamo dire con una certa sicurezza che Ariana Silente era un Obscuriale e J.K. Rowling ce lo sta indirettamente confermando.

Iniziamo quindi a conoscere meglio gli Obscurus e il loro sviluppo all’interno di un/a bambino/a:

Sappiamo che è necessaria una forte repressione da parte dei genitori o dei tutori e/o di una forte dose di violenza tesa a reprimere ogni espressione di magia nel bambino che è portato a reprimere dentro di se ogni manifestazione ‘non perfettamente normale’ (per dilla alla Vernon) in modo tale da evitare la violenza.

Ma comprendiamo ancora meglio come l’Obscurus sia raramente in grado di controllarsi: come dice Credence, che è un Obscurus molto potente, in quanto di età più avanzata, rispetto a molti suoi “simili”, forse potrebbe anche controllarsi ma gli risulta tanto più difficile quanto più è spaventato, arrabbiato e soprattutto se si sente sotto attacco.

Si può arrivare ad un punto di rottura che diventa pericoloso per chi si trova nelle vicinanze dell’Obscurus: Ariana ucciderà la madre Kendra in un attacco di magia e di rabbia.
Nonostante le condizioni di vita di Ariana siano decisamente migliori di quelle di Credence, la situazione non deve essere stata facile.

Una bambina e poi ragazza come Ariana necessita di cure e attenzioni costanti e deve essere tenuta lontana da ogni tipo di discussione e di situazione anche solo lontanamente violenta per evitarle degli ‘scoppi’ di magia: il ricordo del trauma è così forte da scatenare in lei attacchi di magia.

È forse un meccanismo di difesa? Sicuramente. Ma quanto è pericoloso per chi si trova nei paraggi? Abbiamo già visto come sia difficile per gli Obscurus controllarsi ma senza dubbio Newt (e J.K. Rowling) ci terrà informato con i suoi studi.

Cosa ne pensate? Puoi lasciare un commento all’articolo.

Advertisement ent="ca-pub-9999271808860040" data-ad-slot="7242061019">
Commenti
Advertisement

Facebook

Advertisement

In evidenza

Copyright © 2017 Zox News Theme. Theme by MVP Themes, powered by WordPress.